11 settembre 2016

Quella voglia di...

Musica dal vivo, notte che diventa alba, quattro stagioni attraverso le ore.
Vacanza.
Una direzione per i pensieri.

28 maggio 2016

Avocado


La mattina dopo trova un avocado lucido, verde, sodo, accanto a chiavi e scontrini inutili sul mobile mollatutto alla destra della porta.

"Ei, perché c'è un avocado in ingresso?, " chiede. Tono sorpreso, ma moderato.  Che se li c'è un avocado, un motivo logico deve pur esserci.

"Che l'ho comprato. Ma appena entrata avevo così voglia di correre a salutarti che l'ho mollato giù... E mi sono dimenticata."

Logico.

Così, stiamo.

25 aprile 2016

Qui

Less is more.

20 febbraio 2016

Limitless

Quella pillolina blu, micropiccola, impossibile da trovare.

Che ti fa svegliare con l'alba, superare dodici, quattordici ore di lavoro in una pentola a pressione, che ti fa allenare per una maratona che non correrai, inseguire saracinesche di supermercati chiusi a meta', non avere fame se non di cioccolata e adrenalina.

L'ho presa. E tremo, all'idea di quando l'effetto finira'.


17 gennaio 2016

Musa

Ci sono persone che trovano ispirazione in personaggi della storia, della letteratura, della loro vita, dei loro sogni.

Io la mia ispirazione quotidiana la vado a pescare da una persona a cui la vita ha dato superpoteri di cui ammetto, a volte, spesso, sono gelosissima.

Una che è in grado di lavorare dodici ore, quindici giorni, senza smettere di sorridere.
In grado di dare senza chiedere. Di ascoltare senza pretendere nulla in cambio.
In grado di combinare senza scombinare.
In grado di crescere senza smettere di divertirsi.
In grado di studiare, dopo aver lavorato, e di stirarare, dopo aver studiato.
In grado di correre senza sudare.

E in grado di leggere nei pensieri degli altri, anticiparli, incrementarli, avvolgerli di dolcezza, rimetterli al loro posto.


13 novembre 2015

Coming home

"Ciao mamma, come va? Ti chiamavo per dirti che oggi mi sono licenziata, sai? Torno a vivere in Italia. A Roma. Proprio a Roma, si. Da inizio anno..."

"Tesoro, scusa, possiamo sentirci dopo? Che sto giocando a bridge ora."

20 ottobre 2015

Tetris

Puzzle di lavori, case, colloqui, termometri, decolli e atterraggi, che non trovi neanche il tempo, il modo, il momento, la voglia di dirle che, nel frattempo, un tubo è esploso, il bagno si è allagato, tu l'hai asciugato nella notte, un polacco l'ha aggiustato.

Che tutto è già ripartito.