31 marzo 2009

E' libero?

Sì. Mi siedo.

Frecciarossa, 2 ore di silenzio, il panorama scorre e andiamo verso sud.
Io nei miei pensieri e nel verde dell'Italia.

Lei risponde al cellulare.

"Devi dirglielo che stiamo insieme. I miei lo sanno. Lo sai come la pensa mia madre. No, no. Devi essere chiara. Non sono un'amica. Sono la tua fidanzata. Dai Michela. E' importante".

Ogni frase intervallata da una risposta che non sento, ma immagino.

"Quanti anni hai?"
"17"

Qualcosa da ribattere lo avrei.
Ma i pensieri oggi sono altrove.

L'Italia scorre.
Veloce, scorre.





2 commenti:

gaia2 ha detto...

benedetta velocità...

Federica/p.a. ha detto...

Scusa, ma pensandoci, cosa ribatteresti?
Ce ne fossero, di ragazze così giovani e già consapevoli!