7 luglio 2009

Rewind

Ero lesbica.
Sono tornata donna gay.

Perché è più dolce.
E io sono dolce.
Anche se sono gay. E donna.

20 commenti:

Federica/p.a. ha detto...

E perchè?

Gaia ha detto...

Perché cosa?

Lesbica è da femminista incazzata.
Le lesbiche fighe, more coi capelli lunghi, sono gay.

Anonimo ha detto...

Pazienza. Un saluto a te. Credo sia l'ultima volta che leggo il tuo blog. Può essere che non si condividano alcune cose. Ma quando non si condividono cose che io ritengo fondamentali, qualcosa si interrompe. Una delle cose per me fondamentali è il non discriminarsi tra discriminati. Tu negli ultimi tempi lo fai con una certa compiaciuta sistematicità.
Peccato.

Gaia ha detto...

Me ne dispiaccio sinceramente.
Discriminare io?
Mai fu questa l'intenzione.
Se però è la percezione,
ecco, me ne dispiaccio.

Anonimo ha detto...

ahah allora sono gay anche io!

accidenti però.. proprio adesso che "the L word" aveva iniziato a non farmi più paura!!!

K.

Gaia ha detto...

Appunto.
Le tipe di L word sono proprio gay...

nanomondano ha detto...

gaia io ti gonfio di botte!

ancora con sti donna gay???
ancora con sta storia che lesbica è incazzato e basta ma non capisci che dicendo cosi fai il favore a quelli che discriminano.
Cio a cui non si da nome è cio che fa paura, dai lo sai che poi io m'incazzo, ma lo faccio!

hai mai provato mentre fai l'amore a dire: mi piace che tu sia lesbica...
prova ad usare la parola lesbica nei monti in cui tu ti senti dolce e vedi come cambia il suono....

Gaia ha detto...

Nano!
Io mi sa che ti adoro.

No, ti giuro che mentre faccio l'amore non ho mai pensato di dire alla mia donna "mi piace che tu sia lesbica".

Lo sapevo ti avrei fatto fumare...

T'adoro.

Anonimo ha detto...

non mi riferivo al telefilm, ma alla parola con la L...

insomma..guarda che polverone che hai sollevato! ihihih!

comunque, se qualcuna dicesse a me la frase citata da Nano mi rivestirei in un nanosecondo, della serie, viva il romanticismo!!

K.

Gaia ha detto...

lesbica
lesbica
lesbica

Eh no, K.
La parola lesbica non deve far paura.
E' solo truzza.


Perché ti fa paura?

Anonimo ha detto...

a tutte fa paura la "parola con la L" appena si intuisce un coming out interno ormai inevitabile!

è solo una fase del coming out, su cui ironizzavo

e questa è una fonte quasi inesauribile di sapienza.. http://lesbianlife.about.com/od/comingoutadvice/a/StagesComingOut.htm

Gaia ha detto...

Superata questa fase?

Anonimo ha detto...

senza schermi virtuali risponderei con un sorriso ovviamente sì.

ok, forse non proprio ovviamente.

però il sì rimane.


(ma tu sei quell'aziz su fb?? )

K.

Gaia ha detto...

Ma siamo amiche su facebook?

Fai coming out e dimmi chi sei ;)

Poi ti rispondo alla domanda.

nanomondano ha detto...

Ragazze carissime velo spiego per l'ultima volta:

Non è dispregiativo ma è l'accezione negativa del termine che gli hanno dato gli esseri umani.
vi ricordo che il termine viene da un Isola su cui risiedeva una delle piu grandi poetesse,

può secondo voi essere dispregiativo?
NOn è da incazzati.
non è da cattive
e una parola che significa una cosa ben specifica.
Se una donna lesbica a letto mi dice una cosa cosi: mi piace che tu sia lesbica io lo ritengo un complimento.
Perche vuol dire che non cercava essuna confusione e cercava proprio me, compresa pure la mia sessualita!

Ps: cmq poi un giorno mi spiegate cosa avete contro le femministe che se non ci fossero state ora stareste ancora a casa con la scopa in mano. i radicali senza le donne avrebbe fatto ben poco.

Anonimo ha detto...

x nano: ma dai nessuno crede che sia dispregiativo e lo sappiamo tutti da dove deriva, ma se la parola "lesbica" viene usata come offesa o in modo denigratorio (perchè nella realtà è così e se non volete vederlo sono problemi vostri) è nostro compito trovare parole nuovo che non siano offensive!

qui in italia siamo sempre molto restii alla creatività linguistica, in altri paesi (ovviamente più aperti) no.
pensa in u.k. si sta cercando di insegnare alle elementari ad usare la parola "parents" o "parent" e non "mother/father/mum/dad" ecc per rispetto a:

-figli di genitori single
-figli di coppie omosessuali

e questo non perchè dire "padre" è offensivo!

e nessuno ha niente contro le femministe, fanno però parte di un momento storico che estrapolate da quel contesto forse possono essere appunto fuori luogo!

x gaia: no no non siamo amiche su fb, non ho da fare nessun coming out.. :P più out di così!

buona giornata!

K.

Gaia ha detto...

K, mi scriveresti sulla mia posta privata?
Danke
;)

Anonimo ha detto...

A me non fa paura.
Però ha proprio un suono volgare. Duro.
E cosa c'entra col coming out? se dico "sono gay" o "lella".. che cambia?
Già in inglese è tutta un'altra storia.. lesbian. Les.

Ma quel lesbica. LesbiCa. LesbiKa. Brr. Così duro.

Ciao,
M.

Gaia ha detto...

Proprio kuezto il punto.

Anonimo ha detto...

Dipende da come lo si interpreta,dal modo in cui viene detto,dal tono.
La parola LESBICA (che non capisco perchè nessuna scrive) da sola non suonerebbe nè dura nè tantomeno violenta.
Lo diventa un po' per la storia,un po' per le femministe,un po' perchè si ha paura a dirla.
Donna gay,è vero,è più dolce,ma può essere violenta e dura allo stesso modo,se non di più.

Poi,le femministe incazzate,forse,sono anche un po' da ringraziare.

Clod.