19 giugno 2010

V a F

Niente da fare.
Nella rubrica di Mina di Vanity Fair il tema arcobaleno ha una lettera a settimana di diritto.
Più o meno scontate.

Ma finora, niente aveva raggiunto l'apice e la poesia di "Mi sono innamorata di un gay".
"...l'altro ragazzo mi dava tutto ciò che un gay non può darmi..."

Come darle torto?
Esilarante.

7 commenti:

Etwas ha detto...

ho ripreso a comprare vanity fair dopo anni. la vecchiaccia non è migliorata di una virgola

ps: il festival del cinema gay milano è sponsorizzato dall'ambasciata canadese. canada loves us!

Gaia ha detto...

Ma davvero?
Quand'è à propos?

Etwas ha detto...

si si, veramente : ) è iniziato il 22 e finisce il 29

Sweet ha detto...

a me Vanity Fair piaceva quando stavo in Italia, era l'unico glossy che dava un minimo di rilevanza al mondo gay. Mi ha sempre fatto sorridere il fatto che la loro rubrica sentimentale si chiamasse "Lui&Lei, ma anche Lui&Lui e Lei&Lei".

Gaia ha detto...

Dai, VF è fico!

@Et: lo liscio.

Etwas ha detto...

lo immaginavo. in quale improbabile parte del mondo sei ora?

Gaia ha detto...

Meno improbabile di quello che tu possa immaginare.