30 maggio 2012

Certe cose non cambiano mai

In ogni caso,
dopo una giornata con 5km nuotati e 10 articoli firmati,
ieri sera ero al pub sotto casa con tanto di caro amico, compagno di bevute analcoliche.

E con noi, tavolo accanto, c'erano due lesbiche di mezza eta'.
Probabilmente una coppia, ma questi dettagli a volte diventano irrilevanti.

Perche' quello che conta, e' che alcune cose non cambiano mai.
E non conoscono confini.

Le due lesbiche portavano orgogliose pettinatura con crestino laterale, capelli tinti biondi sulle punte, tinto sbiadito, magliettone larghe, pantaloni larghi, sandali Birkenstock.

Ma soprattutto, erano ecologiche, ecosolidali, ecofriendly.
Dopo le 2 birre, medio-grandi, eccole sfrecciare via felici in monopattino.

9 commenti:

Chicco Sbrescia ha detto...

Direi che il monopattino era quello che le definiva lesbiche del nuovo millennio, dette anche ECO-LESBO

Gaia ha detto...

Eco-lesbo senza confini.
E i gay? Esistono gli eco-froci?

patalice ha detto...

...amo i luoghi comuni lasciati a loro stessi... mi sento così dannatamente retrò mentre li guardo esistere e sorrido...,

Anonimo ha detto...

Va beh..sei in Inghilterra. Lì il cattivo gusto è a prescindere
=)
M.

Michele Quello Lì ha detto...

li eco froci a milano ancora non li ho visti. Ti aggiornerò in ogni caso.

Gaia ha detto...

Grazie, please ci tengo.
:)

Bande ha detto...

Confermo vedere gente sospettosamente gay girare in monopattino anche a Milano. Ma perché il monopattino? Sarà che con la crisi la fissa costa troppo: ) Bande

Anonimo ha detto...

Ma perchè dovete conciarvi così? vi sentite belle e affascinanti? :)

Gaia ha detto...

Cosi, sarebbe il monopattino?