4 febbraio 2009

Hotline

Al momento mi è sembrato divertente.

"Cerca di pensare straight, agire straight. Essere straight", mi dicono al telefono.
Che per loro vuol dire lineare. Chiaro. Diretto. Trasparente. 
Uno più uno, due.

"Non sono straight, sono gay", rispondo.

Mi è sembrato divertente per un attimo soltanto.
Quanto è bastato per rompere l'uovo.
Dall'altro lato silenzio.

"Come non detto, andiamo avanti. Era una battuta, così. Avanti".

L'uovo è schiacciato.

Però era divertente, no?

3 commenti:

Arf! ha detto...

Anche a me è sembrato divertente, con che musoni eri al telefono?

Gaia ha detto...

Bruti sfigati e pallosi...
C'è chi apprezza la mia ironia, chi no.
Anche questa però è democrazia...

Anonimo ha detto...

era bellissima....
sono loro che non hanno senzo dell'umorismo!
vit