11 ottobre 2010

L'ultima cena

La latitanza è una brutta bestia.
Soprattutto quella da un blog.
Scuse.
: lavoro, cerco casa, ho una relazione da portare avanti.

La verità è un'altra. Ogni neurone è consumato su che cosa fare da grande.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

o si scrive o si vive. vivere, in genere, è più interessante.

Insight ha detto...

Concordo, cosa è successo ce lo puoi raccontare anche in seguito. Intanto vivi.

Etwas ha detto...

scuse: ho un bellissimo cappotto giallo che mi distrae

Geco(l'amica della rana) ha detto...

vero, catalizza un po' l'attenzione...

le lucertole mi fanno il solletico ha detto...

Ciao,
la latitanza non è poi così brutta: può anche lasciar immaginare che stia succedendo qualcosa di bello...
Chiara

Marie ha detto...

Etwas è saggia.

Ora appendi il cappotto al chiodo e torna a scrivere! che a me mi ci manchi.

:)

La poeta ha detto...

continua a scrivere, hai un bel blog :)
e comunque, scrivere è vivere...